Paranza Vibes

Paranza Vibes
Biography

Il progetto Paranza Vibes nasce nel 2000 da un’idea dei picentini Piervito De Rosa, Matteo Citro che si traduce nel cd autoprodotto “Permettete nà parola…!”. Presentato attraverso il circuito dei centri sociali italiani, l’esperienza live permette al gruppo di maturare la propria proposta musicale.

Nel 2004 esce “I 3 terroni” seconda autoproduzione che riscuote l’attenzione di tutta la scena musicale italiana, portandoli a suonare alle fasi finali di numerosi festival nazionali tra cui il Giffoni Music Contest, l’iTim Tour a Milano, il Rototom Sun Splash a Bari.

L’anno successivo esce di scena Pasquale Simeone ma a sostegno del progetto si unisce Angelo Napoli con gli “Effetto Serra band” che arricchiranno la formula sonora che accompagna il gruppo dal vivo.

Nel 2007 la Ruparupa Records, vivace etichetta reagge underground, produce i Paranza Vibes che in collaborazione di Erbapipa Sound realizzano il singolo “Aizat”. Il 45 giri, edito solo in vinile per il circuito internazionale dei reagge dancehall, riscuote l’interesse della stampa specializzata per il particolare ritmo in cui si sviluppa il pezzo denominato “Killer dub”. Dal sodalizio con l’etichetta salernitana, nascono le collaborazioni con star internazionali del genere come Anthony Johnson e J. Cotton.

Alla fine del 2007 i Paranza Vibes contribuiscono al successo del film documentario “Biutiful cauntri” sull’emergenza rifiuti in Campania, realizzando il pezzo “In Campania” per la colonna sonora edita dalla Warner Bross Music Italia che comprende anche il video clip del brano prodotto dai film maker salernitani “Filmare”. Grazie al grande successo ottenuto dal film (che riceverà il premio “nastro d’argento” come miglior film documentario 2008 e numerosi riconoscimenti internazionali) i Paranza Vibes ottengono l’attenzione dei media nazionali. Radio Rai (Demo Rai), Rai News 24, La Repubblica, L’Espresso e altre testate giornalistiche nazionali dedicano spazio all’originale proposta musicale dei Paranza Vibes. Perfino il prestigioso Times si interessa a loro e conia il termine “garbage sound” con cui li associa a gruppi come Bidon Villarik e Bungt Bangt per descrivere la formula di energia sonora e protesta sociale che queste giovani band esprimono.

Il successo si consolida nel 2008 con numerosi apparizioni dal vivo che li vedono aprire per artisti del calibro di Banda Bardò, Sud Sound System, Roy Paci (con cui duettano al “Meeting del mare” di Marina di Camerota), Almamegretta e Massive Attack al “Neapolis Festival”.

Il 13 novembre 2009, in tutti i negozi di Italia esce il terzo disco del gruppo intitolato “Nata Manera” editato da Warner Chappell Music su etichetta Yorpicus e distribuito in tutta Italia grazie ad Audioglobe e in tutto il mondo grazie alla piattaforma digitale I-Tunes. Miss Padania (traccia 11 del disco) viene scelto come singolo ed entra in programmazione in tutte le radio e network nazionali.

Grazie al disco che riscontra un buon successo di vendita e critica (XL Repubblica, Il Coriere della Sera, Il Mattino, etc.) parte il “Nata Manera tour” che porta i Paranza Vibes a suonare nelle piazze e festival di tutta Italia, aprendo gli act di importati artisti del calibro di Anthony Jhonson, Enzo Avitabile, Steve Jant, Eugenio Bennato, Caparezza, Massive Attack, e riunti Almamegretta con Raiz.

Durante le pause del tour i Paranza Vibes ideano e danno vita al programma radiofonico “Pronto Reggae”, realizzato in collaborazione con Radio MPA e lo speaker Marco Cuoco ogni lunedì con Vampah Selecta alla regia. Temi di attualità vengono discussi in diretta con artisti italiani e a suon di reggae.

Dalla radio alla televisione il passo e breve. Grazie a Telecolore TV – Salerno (Sky 849) ogni venerdì all’interno della trasmissione “Ora 12” condotta da Peppe Leone, Matteo Citro e Piervito de Rosa, con collaborazione di Anglelo Napoli, realizzano Corner Vibes una rubrica musicale dedicata a tutti i gruppi campani che spingono la musica come collante sociale.

Nel 2010 nasce una nuova collaborazione con il regista Andrea D’Ambrosio. I Paranza Vibes curano l’intera colonna sonora del docufilm “Di mestiere faccio il paesologo” tratto da un’opera del poeta Franco Arminio e prodotto dalla Lama Film di Cesare Apolito, prossimamente distribuito in DVD da Rive e Approdi in tutta Italia e in Europa. La raccolta musicale, sempre prodotta dalla Warner, verrà presto distributia in tutte le edicole della Campania.

Nel 2011 realizzano la colonna sonora e partecipano in veste di attori al film Napoletans di Luigi Russo con Maurizio Casagrande, Giacomo Rizzo, Massimo Ceccherini, Nina Senicari.