Silvia Casarin Rizzolo

Biography

Silvia Casarin Rizzolo inizia giovanissima lo studio del pianoforte, a sedici anni quello della Direzione d’Orchestra con Ludmil Descev (Direttore dell’Opera di Stato di Sofia) e della Composizione con Fabio Vacchi.
Debutta come Direttrice d’Orchestra all’età di diciotto anni dirigendo l’Orchestra di Sofia in Tournée in Italia. Continua lo studio della Direzione d’orchestra con il M° Gustav Kuhn frequentando i suoi corsi milanesi con l’Orchestra dei “Pomeriggi Musicali”, e con il M° Myung-Whun Chung all’Accademia Musicale Chigiana di Siena.
Nel 1996 si Diploma in Pianoforte al Conservatorio Benedetto Marcello sotto la guida di Giorgio Vianello con il Massimo dei Voti e la Lode. Dal 1996 al 1998 studia Direzione con il M° Piero Bellugi frequentando i suoi corsi di Alto Perfezionamento a Firenze.
Segnalata dal M° Bellugi come nuovo talento, nel 1998 vince la Borsa di Studio del “Lions Club”.
Nello stesso anno si diploma brillantemente da privatista in Direzione d’Orchestra e Composizione al Conservatorio G.Verdi di Milano con due anni di anticipo sul corso di studi.
Nel 2000 incontra il M° Claudio Abbado a Ferrara per la produzione di “Così Fan Tutte” di Mozart e da allora inizia con il Maestro una attività di studio e di collaborazione che continua poi a Berlino per la “Grosse Messe” k. 427 di Mozart e in seguito a Salisburgo per la produzione di “Simon Boccanegra” di Verdi.
Nel 2003 durante una tournée della Israel Philarmonic Orchestra incontra il M° Zubin Metha che la invita a collaborare con lui nelle due produzioni di Otello di Verdi e Nozze di Figaro di Mozart al “Teatro del Maggio Musicale” a Firenze.
Dal 1995 ha una speciale corrispondenza epistolare con il M° Carlos Kleiber che conosce alla Scala e da allora diventa suo Maestro e punto di riferimento fondamentale, dandole ogni sorta di consigli tecnico interpretativi prima di ogni concerto o opera.

CONCERTI
Nei primi concerti milanesi predilige programmi sinfonico-classici, ma anche Sacro-Corali, come il Requiem di Mozart eseguito nella Chiesa di Santa Maria Delle Grazie. Debutta al Teatro Comunale di Firenze con l’ “Orches Direttrice d’Orchestra italiana a dirigere in America, al DiCapo Opera Theatre di New York poi in tournée in altri quattro stati USA con successo di pubblico e critica cosicché viene invitata nuovamente in America a dirigere “Tosca” e l’anno seguente “Traviata”.
E’ Direttrice Artistica del Primo “Venice Opera Festival”, gemellaggio culturale tra Venezia e New York durante il quale dirige il “Requiem” di Mozart e il “Gloria” di Vivaldi.
Nel 2005 collabora ancora con l’Orchestra dell’ “Opera da Camera di Milano” dirigendo “Elisir d’Amore” e “Trovatore” a Milano.
Al prestigioso Teatro San Babila di Milano dirige l’operetta “La Vedova Allegra” rimanendo in cartellone per 18 sere consecutive.
Inizia una collaborazione a Venezia con l’Orchestra da Camera “La Lirica di Venezia” dirigendo il “Barbiere di Siviglia” e “Traviata” nella splendida cornice della Scuola Grande di San Giovanni Evangelista a Venezia.
E’ invitata dal Teatro di Latina a dirigere “Bohéme” e “Traviata” e in seguito a dirigere a Roma al Teatro Manzoni “Carmen” di Bizet.
Data la sua formazione giovanile nella danza classica e il suo interesse anche per la musica da Balletto, dal 2006 inizia un’intensa attività di collaborazione con il mondo della danza dirigendo per diversi anni tournée nei teatri e nelle sale più importanti italiane. Nel repertorio i Balletti più famosi come “Il Lago dei cigni”, “Lo schiaccianoci” e “La Bella Addormentata nel Bosco” di Tchaikovsky, “Cinderella” di Prokofiev, “Giselle” di Adam, con la collaborazione della Compagnia di Balletto “La Classique” di Mosca e l’Orchestra del “Teatro di Tradizione Coccia” di Novara, e anche “Coppelia” di Delibes con la medesima Orchestra, e con la partecipazione straordinaria dell’étoile Raffaele Paganini, presso il Teatro Coccia di Novara.
In seguito sempre al Teatro Coccia dirige una speciale Edizione di “Elisir d’Amore”, con la regia di Michele Mirabella. É successivamente invitata a dirigere due concerti con l’Orchestra Sinfonica della Provincia di Bari.
Tra le altre attività del maestro anche quella di membro di giuria di Concorsi di Canto nazionali e Internazionali.
Nell’Agosto 2015 è la prima direttrice Italiana a dirigere la IX Sinfonia di Beethoven in Italia, inaugurando il prestigioso Festival di Taormina dove nella stessa settimana dirige anche un Galà di Opera e Traviata. E’ Fondatrice e Direttrice Artistica della ChamberOrchestra4U la prima orchestra che nasce in Italia come esclusivo “Strumento di Beneficenza” a supporto delle Onlus e delle Associazioni No profit, in un Nuovo Calendario Umanitario che sensibilizzi e celebri le giornate ONU più significative.
Debutta infatti a Milano l’11 ottobre realizzando il Primo concerto Italiano per la Giornata ONU mondiale della Bambina, a sostegno della Campagna “internazionale “Because I am a Girl” di Plan International, e prosegue il 6 Febbraio con il primo concerto Italiano contro le MGF (Mutilazioni genitali femminili) a sostegno di Pangea Onlus.
ChamberOrchestra4U è stata recentemente invitata in Svizzera nella prestigiosa nuova LAC Music Hall di Lugano, per un concerto di Galà con il Soprano Olga Romanko.
M° Silvia Casarin Rizzolo in Novembre 2015 riceve l’importante Premio “Eccellenza Donna 2015” conferito da Confcommercio e Confartigianato, durante una Cerimonia nel Teatro di Belluno – Italia.
Recentemente ha diretto il concerto sinfonico corale di Natale a Strasburgo con l’“Orchestre
Philharmonique de Strasbourg”, ed i primi Concerti Umanitari per la giornata mondiale ONU contro la violenza sulle donne a Milano e al “Gran Teatro la Fenice” a Venezia.
È la creatrice del premio “Elena Cornaro” per riscoprire ed onorare la prima donna laureata della storia (1678): la veneziana Elena Lucrezia Cornaro Piscopia.